AGESP PARTECIPA AL CARTELLONE 2021/2022 “EDUCATIONAL GOAL”

AGESP PARTECIPA AL CARTELLONE 2021/2022 “EDUCATIONAL GOAL”

Per l’anno scolastico 2021/2022 l’Agesp S.p.A ha aderito al “Cartellone 2020/2021” di Educational Goal, il portale per l’educazione alla sostenibilità sviluppato da Achab Med ed Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro – Week Network.

Tale adesione ci ha consentito di inserire le scuole del territorio in un programma di iniziative moderno, di carattere nazionale che include contest, webinar teatrali, film e giochi per scuole di ogni ordine e grado.

LE SCUOLE PROTAGONISTE

-Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” di Valderice (TP)
-Istituto Comprensivo Autonomo “Pitre – Manzoni” di Castellammare del Golfo (TP)
-Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII ” di Paceco (TP)
-Istituto Comprensivo “Pascoli-Pirandello” di Castellammare del Golfo (TP)
-Istituto comprensivo “Lombardo Radice-E. Fermi” per i Plessi Scolastici sul territorio di San Vito Lo Capo (TP)
– Istituto comprensivo “Francesco Vivona” di Calatafimi Segesta (TP)
– Istituto tecnico Economico “Sciascia e Bufalino” per i Plessi Scolastici sul territorio di Valderice (TP)
-Istituto Di Istruzione Superiore “Mattarella-Dolci” (per i Plessi Scolastici sul territorio di Castellammare del Golfo (TP)
-Istituto Comprensivo Statale “Francesco Riso” di Isola delle Femmine (PA)
-Istituto Comprensivo Statale Cinisi di Cinisi (PA)
-Istituto Comprensivo “Alessandro Manzoni” di Montelepre (PA)
-Istituto Comprensivo “R.F. Evola” di Balestrate (PA)

IL PROGRAMMA

Per le scuole primarie, 2^ edizione del contest nazionale “Ecopagella 2.0”: dopo aver svolto un percorso didattico multimediale, ogni alunno potrà svolgere un quiz di verifica, con domande a risposta multipla. Svolgendo il quiz entro il 31 maggio 2022, le classi potranno partecipare all’estrazione di fantastici premi, tra cui:
– Giffoni Experience;
– Visita Oasi Wwf o Legambiente;
– borracce o altri gadget equivalenti;
– abbonamenti a riviste .eco, Pianeta azzurro, Collana del faro su carta e/o digitale (edizioni Istituto Scholé Futuro – Weec network).

FORZA RAGAZZI, TIFIAMO PER VOI!

Per le scuole secondarie di I grado, è prevista la proiezione di n^ 2 spettacoli teatrali, che verranno trasmessi via web in occasione di giornate mondiali tematiche.

Per le scuole secondarie di II grado, infine, ci sarà la visione di n^ 3 film documentari, che saranno trasmessi a cavallo di eventi mondiali legati ai temi della sostenibilità e dell’agenda 2030.

Al termine degli spettacoli, talk shows di approfondimento con gli attori degli spettacoli e gli esperti di Istituto Ambiente e Futuro Scholè di Torin – Week Network.

BUON ANNO SCOLASTICO ALL’INSEGNA DEL RISPETTO DELL’AMBIENTE!!!

 

 


DONA UN LIBRO-SALVA UN ALBERO!

L’iniziativa realizzata da Agesp Spa in occasione del Progetto “Impariamo a Riciclare” organizzato dal Comune di Calatafimi Segesta e dall’Istituto Comprensivo Statale “Francesco Vivona” si inserisce nell’ottica del “RIUSO“, ossia nella capacità di donare una nuova vita agli oggetti che non usiamo più, ma che sono ancora in buone condizioni.

Durante l’evento verranno regalati piccoli gadget ai bambini che doneranno un libro usato alla biblioteca della scuola.

Naturalmente, affinché possano essere dati in prestito o consultati,  i libri non dovranno essere scarabocchiati, sottolineati, strappati o tagliati.

DONA UN LIBRO, SALVA UN ALBERO!

 

 



settimana europea per la riduzione dei rifiuti- comunità circolari!

Anche quest’anno abbiamo deciso di prendere parte alla Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (SERR) perché il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini affinché si possa ridurre la quantità di rifiuti generati, intervenendo su durabilitàriparabilità, possibilità di aggiornamento e riciclabilità dei prodotti stessi.

Per decenni la crescita economica lineare ha avuto un impatto negativo sull’ambiente. Difatti, viviamo in un mondo nel quale ogni cosa ha un inizio e una fine: un prodotto viene creato, utilizzato e infine gettato via divenendo un rifiuto.

Tutto ciò fa ormai parte della nostra vita quotidiana. Si tratta di un errato modo di agire che ha causato enormi danni al nostro ambiente, come la contaminazione dei mari e della terra e ha dato vita al dramma dei rifiuti, ha modificato il clima e infine ha aumentato sempre di più le disuguaglianze sociali.

Come ogni anno riteniamo che, per assicurare un futuro al nostro pianeta, occorra puntare sulla sensibilizzazione dei consumatori e formazione ambientale degli adulti del futuro.

Le finalità auspicate dalle attività sono quella di diminuire la produzione di rifiuti e quella di incentivare i cittadini ad adottare stili di vita sostenibili che vadano verso un modello di economia circolare e civile.

Le condotte sulle quali bisogna puntare sono:

RIDUCI: “Cucina o compra solo ciò che mangi o bevi. Riduci gli sprechi e i rifiuti da imballaggio. Prediligi la produzione a km 0.”

RIUSA: “Allunga la vita dei tuoi oggetti! Vestiti, giocattoli, casalinghi o elettrodomestici se sono ancora in ottimo stato e funzionanti, scambiali. Non gettarli nei rifiuti!”

RIPARA: “Se un oggetto è danneggiato, anziché buttarlo, riparalo! Così sfrutterai ancora un po’ le sue capacità”

Tali strategie sono fondamentali per tracciare la strada da perseguire, soprattutto a livello locale mediante il coinvolgimento di associazioni e piccole realtà (come ad esempio una classe scolastica).

Le COMUNITÀ CIRCOLARI riducendo gli sprechi, prediligendo la riparazione rispetto all’acquisto di un nuovo prodotto e preferendo lo scambio dell’usato rivolgendosi anche ai rivenditori autorizzati, possono portare avanti un profondo cambiamento del tessuto economico, sociale e culturale divenendo artefici della necessaria interruzione dell’aumento costante della produzione.




Parco archeologico di Segesta

Parco archeologico di Segesta

Oggi pomeriggio nell’aria ristoro del parco archeologico di Segesta abbiamo presentato la nuova macchina per compattare le bottiglie di plastica e le lattine! Cosicché i visitatori anziché disfarsi di queste tipologie di rifiuto potranno conferirli nell’apposita macchina, contribuendo a far diventare IL RIFIUTO UNA RISORSA!




Calatafimi in controtendenza sulla tassa dei rifiuti

Calatafimi in controtendenza sulla tassa dei rifiuti. Il Sindaco Sciortino: “Una delle tasse che i cittadini digeriscono meno”

CALATAFIMI SEGESTA. Si è tenuta questa mattina presso il Palazzo del Comune di Calatafimi Segesta la conferenza stampa del Sindaco Vito Sciortino sulla riduzione della tessa sui rifiuti. Il Sindaco ha incontrato i giornalisti insieme agli assessori Aldo Marchingiglio e Caterina Verghetti.

In un momento di profonda crisi per i comuni siciliani e in particolare della ormai ex provincia di Trapani, il Comune di Calatafimi va in controtendenza riuscendo a diminuire la tassa sui rifiuti nonostante i minor trasferimenti del Governo centrale. Diminuire la tassa sui rifiuti significa intervenire positivamente su  una della tesse che i cittadini “digeriscono meno”. Nel corso della conferenza stampa il Sinaco Sciortino ai cronisti ha sottolineato che: “siamo riusciti ad abbassare la TARI grazie soprattutto ai cittadini. I meriti però vanno suddivisi tra essi e i dirigenti della ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti, l’Agesp, sempre molto attenti alle esigenze dei cittadini e dell’amministrazione comunale.”

Presenti alla conferenza stampa anche due dirigenti dell’Agesp Pietro Daidone e Silvia Bongiorno sorella del Presidente di Confindustria Trapani, Gregory Bongiorno. Essa ha sottolineato la sensibilità dei cittadini e il buon lavoro dell’amministrazione che ha permesso a Calatafimi di essere tra i comuni più virtuosi della provincia. Positività che è rafforzata dai lati negativi, cioè dalla spesa che il comune deve sostenere per portare i rifiuti in discariche molto lontane, ma nonostante questo riesce a operare bene. La Bongiorno inoltre ha messo in evidenza l’importanza dei soggetti che hanno portato a questo buon obiettivo: “Quindi un grazie al Comune, ai cittadini e agli operatori dell’Agesp” perché l’obiettivo “si raggiunge con il gruppo e non da soli”.

“Quest’anno siamo riusciti a registrare un importante calo del costo della raccolta dei rifiuti che è una delle tasse che grava di più sui cittadini. Per noi si tratta di un successo importante. – ha sottolineato il Sindaco Vito Sciortino – Il merito va ai nostri cittadini ma anche tutti quelli che hanno lavorato, mi riferisco agli operatori dell’Agesp, alla stessa società e agli assessori qui presenti. E’ stato un vero gioco di squadra. Quindi si può fare tanto e bene se si lavora in squadra.”

“Quest’anno la novità è che noi ridurremo la TARI di oltre l’11% sia per le utenze domestiche sia per le attività economiche. Noi – conclude –  puntiamo ad essere un comune a rifiuti zero e privilegiare il compostaggio domestico. Faremo nei prossimi giorni anche molti controlli per cambiare le cattive abitudini di alcuni cittadini che ancora non svolgono correttamente la differenziata. Sono tante le iniziative che stiamo portando avanti in sinergia con l’Agesp e possiamo fare ancora tanto.”

L’assessore Marchingiglio aggiunge che il comune di Calatafimi si trova al primo posto in provincia per quanto riguarda i rifiuti e sottolinea anche la massima attenzione per il sito di Segesta e in particolare per il flusso turistico.

“Oggi – ha concluso il Sindaco Vito Sciortino – abbiamo raggiunto una bella tappa, ma speriamo di raggiungere in futuro, con l’aiuto di tutti, altri importanti traguardi.”

Link: http://www.alqamah.it/2016/04/28/calatafimi-in-controtendenza-sulla-tassa-sui-rifiuti-il-sindaco-sciortino/