Aci Castello, dati differenziata “Elevate perfomance mensili”

Il comune castellese rientrerebbe tra i 105 paesi più virtuosi della Sicilia.

ACI CASTELLO – Il bilancio sulle performance della raccolta differenziata.  Nell’ambito delle attività di supporto ai comuni siciliani svolta quotidianamente dall’Ufficio Speciale per la Raccolta differenziata della Presidenza della Regione, ieri mattina funzionari dello stesso Ufficio hanno verificato le  performance di raccolta differenziata raggiunte dal comune di Acicastello.

Secondo i dati dell’Ufficio comunale preposto, in Aprile,  primo  mese di avvio del nuovo servizio, è stata raggiunta la percentuale del 65%. Si precisa che dal mese di marzo in cui ancora vi erano i cassonetti presenti in strada ove si raggiungeva una percentuale di circa il 17%, grazie al sistema di porta a porta “spinto” e l’eliminazione dei cassonetti stradali si è riusciti a dare una svolta positiva e una prova di civiltà che rappresenta un esempio da seguire.

I punti fondamentali della strategia del comune di Acicastello e dell’impresa che svolge il servizio Agesp,  sono rappresentati dalla comunicazione fatta nei confronti della cittadinanza, dalla formazione degli operatori ecologici e soprattutto dai controlli eseguiti in prima persona dal  sindaco Filippo Drago, dall’assessore al ramo, Salvo Danubio e della polizia municipale. Sono stati elevati in meno di un mese oltre 100 verbali per abbandono in strada dei rifiuti. Controlli che non cesseranno nei prossimi mesi e fin quando il sistema non sarà del tutto consolidato. I dati inoltre hanno evidenziato che ad esempio in alcuni condomini solo pochi utenti hanno ritirato i contenitori della raccolta differenziata. Tale fatto costituirebbe indizio per indentificare potenziali evasori della Tari, e sono in corso gli accertamenti da parte degli uffici competenti.
“I risultati li danno i cittadini e gli operatori insieme che stanno dimostrando attenzione e professionalità al problema. Soprattutto i più giovani insieme con gli operatori si sono impegnati in maniera encomiabile. Anche grazie alle nuove tecnologie i nostri uffici vengono informati costantemente anche tramite messaggini e fotografie (via  whatsapp) circa la qualità e la quantità della raccolta differenziata” – dichiara la dott.ssa Emilia del Popolo Cristaldi, Caposervizio Ecologia del Comune. “L’impegno per il controllo del territorio continua con attività di polizia dedicate nei confronti di quelle poche persone che ancora si ostinano a non fare la raccolta differenziata e a sporcare l’immagine di una comunità che al contrario ha saputo raggiungere questi risultati di civiltà – dichiarano Filippo Drago, sindaco di Acicastello e dall’assessore Salvo Danubio. Lo straordinario risultato raggiunto, seppur dopo un mese, dimostra la buona volontà della cittadinanza a partecipare ad una attività dedicata alla tutela dell’ambiente in un sito che è importante dal punto di vista ambientale e turistico”. L’ing. Cocina quale direttore dell’Ufficio Speciale della Presidenza della Regione, esprime apprezzamento per il notevole sforzo organizzativo intrapreso dal Comune ed auspica che i lusinghieri risultati raggiunti in un mese possano consolidarsi nell’anno in corso e crescere con il sempre maggiore coinvolgmento dei cittadini e degli operatori e con i massimi controlli da parte dell’amministrazione. “Oggi Acicastello entra nel club dei 105 comuni siciliani che hanno elevate performance mensili ed auspico che,con tale passo entro l’autunno, possa entrare nel club di eccellenza dei 24 comuni siciliani che superano il 65% nel trimestre. Tenete però alta l’attenzione sul problema”.
Link: http://m.catania.livesicilia.it/2017/05/04/waci-castello-dati-differenziata-elevate-perfomance-mensili_415994/

Riconoscimento a Favignana per la raccolta differenziata

Riconoscimento a Favignana per la raccolta differenziata
Dall’isola un ottimo esempio di economia circolare. Il Consorzio RICREA assegna uno speciale riconoscimento al Comune di Favignana per l’eccellenza nella raccolta differenziata. Questo ottimo esempio di best practice (buona pratica) è stato premiato oggi a Roma da RICREA, il Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio, nell’ambito di Comuni Ricicloni, l’iniziativa di Legambiente che ogni anno individua in Italia le amministrazioni locali con le migliori performance di raccolta differenziata e di gestione dei rifiuti. Un’eccellenza in questo ambito è proprio il Comune di Favignana, dove gli imballaggi in acciaio vengono raccolti insieme al vetro. Grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale nella raccolta porta a porta e a quello degli abitanti nel differenziare i rifiuti, nell’ultimo anno la performance di raccolta degli imballaggi in acciaio nelle isole Egadi è stata pari a 2,16 Kg/Ab, di molto superiore alla media regionale. “Siamo lieti di ricevere dal Consorzio RICREA lo speciale riconoscimento per l’eccellenza nella raccolta differenziata – dice il sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto – e il nostro obiettivo è quello di incrementare l’impegno e i risultati nei prossimi mesi. Quanto ottenuto finora lo dobbiamo anche alla collaborazione della cittadinanza, degli operatori turistici e grazie ai giusti accorgimenti messi in atto dall’Amministrazione Comunale e da chi gestisce il servizio. Continueremo a lavorare per migliorare e per raggiungere in futuro ulteriori obiettivi”. A ritirare il premio erano presenti oggi l’assessore Lorenzo Ceraulo e l’amministratrice dell’Agesp, dottoressa Bongiorno. I contenitori di acciaio raccolti degli abitanti di Favignana proseguono il loro percorso verso la rinascita a Marsala, dove vengono puliti, triturati e ridotti di volume da Sarco Srl, operatore convenzionato con RICREA. Una volta trattato, il rottame ottenuto viene quindi inviato ad Acciaierie di Sicilia a Catania, azienda che fa parte del gruppo Alfa Acciai e unica acciaieria presente sull’isola. Qui viene fuso nel forno elettrico e torna nuova materia prima, sotto forma di barre di tondo per cemento armato.
Link: http://www.alqamah.it/2016/06/23/riconoscimento-a-favignana-per-la-raccolta-differenziata/





Grazie alla differenziata, Pantelleria riduce le tariffe della Tari

Grazie alla differenziata, Pantelleria riduce le tariffe della Tari

PANTELLERIA.  Il Consiglio comunale di Pantelleria riunito in seduta straordinaria ha approvato il Piano finanziario TARI 2016 che prevede, fra l’altro, un’altra riduzione del 10% sulle tariffe della Tassa rifiuti. Il Piano è passato con i voti della maggioranza di “Pantelleria nel Cuore” e l’astensione della minoranza del PDL.

Il Piano finanziario dei costi del servizio di gestione integrata dei rifiuti è stato predisposto dal II Settore. “Il risultato ottenuto – dice il geometra Salvatore Gambino, responsabile del servizio -, è stato possibile grazie alla raccolta differenziata e alla collaborazione di tutti i cittadini, a cui va il merito di questo successo. Il servizio di raccolta differenziata porta a porta è iniziato a febbraio 2015 nel centro dell’isola, successivamente è stato esteso nel mese di giugno 2015 alle contrade di Scauri e Rekale e nel mese di ottobre alle contrade di Kamma e Tracino.

Da quando il nuovo servizio è stato attivato su tutta l’isola, abbiamo raggiunto una percentuale di raccolta differenziata del 65%. Questo ha consentito di abbassare il costo della tassa rifiuti di un ulteriore 10%, che si aggiunge al 10% per cento che era stato già applicato nel 2015.

Siamo convinti che la collaborazione dei cittadini ci consentirà di raggiungere ulteriori prestigiosi traguardi”. “Sono stati premiati gli sforzi fatti dall’amministrazione – dice il capogruppo di Pantelleria nel cuore Luigi Fontanarosa – che ha creduto in questo nuovo sistema di raccolta differenziata, che ha già portato in due anni all’abbassamento della TARI del 20%. Noi abbiamo tutta la volontà di portare avanti questo sistema e incentivare la raccolta differenziata”.

Il nuovo servizio, svolto dalla ditta Agesp, oltre alla raccolta porta a porta dei rifiuti distinti per organico, plastica, carta, vetro e frazione indifferenziata, prevede dei servizi, quali la raccolta dei rifiuti ingombranti e RAEE (materiale elettronico) abbandonati spesso abusivamente nel territorio.

E’ stata predisposta anche la raccolta domiciliare, previo appuntamento telefonico di rifiuti ingombranti e RAEE per le utenze domestiche, la gestione del Centro Comunale di Raccolta di località Punta Croce, la gestione della “stazione di trasferenza”. Tutti questi servizi venivano svolti con manodopera comunale. E’ stato altresì attivato un “sistema di georeferenziazione” (lettura dei codici a barre posti sul contenitore) delle utenze e registrazione degli svuotamenti di tutte le frazioni di rifiuti raccolte.

Link: http://trapani.gds.it/2016/05/02/grazie-alla-differenziata-pantelleria-riduce-le-tariffe-della-tari_507124/


Calatafimi in controtendenza sulla tassa dei rifiuti.

Calatafimi in controtendenza sulla tassa dei rifiuti. Il Sindaco Sciortino: “Una delle tasse che i cittadini digeriscono meno”

CALATAFIMI SEGESTA. Si è tenuta questa mattina presso il Palazzo del Comune di Calatafimi Segesta la conferenza stampa del Sindaco Vito Sciortino sulla riduzione della tessa sui rifiuti. Il Sindaco ha incontrato i giornalisti insieme agli assessori Aldo Marchingiglio e Caterina Verghetti.

In un momento di profonda crisi per i comuni siciliani e in particolare della ormai ex provincia di Trapani, il Comune di Calatafimi va in controtendenza riuscendo a diminuire la tassa sui rifiuti nonostante i minor trasferimenti del Governo centrale. Diminuire la tassa sui rifiuti significa intervenire positivamente su  una della tesse che i cittadini “digeriscono meno”. Nel corso della conferenza stampa il Sinaco Sciortino ai cronisti ha sottolineato che: “siamo riusciti ad abbassare la TARI grazie soprattutto ai cittadini. I meriti però vanno suddivisi tra essi e i dirigenti della ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti, l’Agesp, sempre molto attenti alle esigenze dei cittadini e dell’amministrazione comunale.”

Presenti alla conferenza stampa anche due dirigenti dell’Agesp Pietro Daidone e Silvia Bongiorno sorella del Presidente di Confindustria Trapani, Gregory Bongiorno. Essa ha sottolineato la sensibilità dei cittadini e il buon lavoro dell’amministrazione che ha permesso a Calatafimi di essere tra i comuni più virtuosi della provincia. Positività che è rafforzata dai lati negativi, cioè dalla spesa che il comune deve sostenere per portare i rifiuti in discariche molto lontane, ma nonostante questo riesce a operare bene. La Bongiorno inoltre ha messo in evidenza l’importanza dei soggetti che hanno portato a questo buon obiettivo: “Quindi un grazie al Comune, ai cittadini e agli operatori dell’Agesp” perché l’obiettivo “si raggiunge con il gruppo e non da soli”.

“Quest’anno siamo riusciti a registrare un importante calo del costo della raccolta dei rifiuti che è una delle tasse che grava di più sui cittadini. Per noi si tratta di un successo importante. – ha sottolineato il Sindaco Vito Sciortino – Il merito va ai nostri cittadini ma anche tutti quelli che hanno lavorato, mi riferisco agli operatori dell’Agesp, alla stessa società e agli assessori qui presenti. E’ stato un vero gioco di squadra. Quindi si può fare tanto e bene se si lavora in squadra.”

“Quest’anno la novità è che noi ridurremo la TARI di oltre l’11% sia per le utenze domestiche sia per le attività economiche. Noi – conclude –  puntiamo ad essere un comune a rifiuti zero e privilegiare il compostaggio domestico. Faremo nei prossimi giorni anche molti controlli per cambiare le cattive abitudini di alcuni cittadini che ancora non svolgono correttamente la differenziata. Sono tante le iniziative che stiamo portando avanti in sinergia con l’Agesp e possiamo fare ancora tanto.”

L’assessore Marchingiglio aggiunge che il comune di Calatafimi si trova al primo posto in provincia per quanto riguarda i rifiuti e sottolinea anche la massima attenzione per il sito di Segesta e in particolare per il flusso turistico.

“Oggi – ha concluso il Sindaco Vito Sciortino – abbiamo raggiunto una bella tappa, ma speriamo di raggiungere in futuro, con l’aiuto di tutti, altri importanti traguardi.”

Link: http://www.alqamah.it/2016/04/28/calatafimi-in-controtendenza-sulla-tassa-sui-rifiuti-il-sindaco-sciortino/


CALATAFIMI SEGESTA – Comune controtendenza, si abbassa la TARI

CALATAFIMI SEGESTA – Comune controtendenza, si abbassa la TARI.

Abbassamento delle tasse: nel 2016 a Calatafimi Segesta la TARI scenderà del 10-11%.

L’iniziativa sarà esposta alla Stampa – Mercoledì prossimo 27 Aprile alle 10,00 – presso la Sala Consiliare del Comune di Calatafimi Segesta, in Piazza Cangemi.

La Giunta Sciortino presenterà il provvedimento del 22/4 per l’approvazione, all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale convocato per il 29 c.m.
Per le famiglie e le attività economiche di Calatafimi la TARI, la tassa sui rifiuti, nel 2016 scenderà fino al 10-11%.
A quella che è molto di più che un’ipotesi sta lavorando la Giunta Sciortino.

“Ridurre la Tari- spiega il sindaco Vito Sciortino – significa mettere in atto un’inversione di tendenza rispetto al passato nella gestione della fiscalità locale a cui abbiamo lavorato fin dal nostro insediamento, compiendo una seria ed attenta politica contro l’elusione e l’evasione fiscale” e procedendo già dal 2015 ad un primo taglio della tassa nell’ambito delle utenze domestiche.

Il merito va attribuito anche al virtuoso comportamento della gran parte delle famiglie che hanno recepito il messaggio dal titolo “DIFFERENZIARE FA BENE”…..oltre che all’ambiente anche alle nostre tasche!!
Determinante anche la qualità del servizio offerta dagli operatori dell’AGESP, società che in atto gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti nella Città.
Rimangono ancora delle sacche di resistenza di cittadini che in maniera ostinata perseverano nel conferimento irregolare del rifiuto e fanno un danno soprattutto ai loro compaesani che devono pagare lo scotto della loro insensibilità al problema. Resistenza che nei prossimi giorni si tenterà di arginare con i controlli puntuali dei sacchetti di spazzatura la mattina presto ad opera della Polizia Municipale.

Non c’è altra via per pagare di meno: DIFFERENZIARE BENE!!
Quanto prima verrà avviato un progetto temporaneo in via sperimentale per verificare la percorribilità di una diversa articolazione del servizio di raccolta.
Vogliamo augurarci che i nostri concittadini acquisiscano maggiore consapevolezza e diano una mano a se stessi, al Comune ed alla società incaricata della raccolta.
In altri termini: RESPONSABILITA’ SOCIALE e RISPETTO DELL’AMBIENTE per vivere tutti meglio.

Link: http://www.primapaginamazara.it/index.php/news-flash/7517-calatafimi-segesta-comune-controtendenza-si-abbassa-la-tari